RiCoNET

RiCoNET

Rigenerazione territoriale e Cooperazione per la governance transfrontaliera

 

Soggetto Capofila Italiano: UNIVERSITÀ DEL PIEMONTE ORIENTALE

 

Responsabile Scientifico e Coordinatore di progetto: Prof.ssa Alessandra Faraudello

 

Partner di progetto:

 

SOGGETTI PARTECIPANTI:

Italia: CAPOFILA Università degli Studi del Piemonte Orientale altri partner IUSERFor - Agenzia Formativa Universitaria, Comune di Biella.

 

Svizzera: CAPOFILA Hes So - Haute école spécialisée de Suisse occidentale (Cantone Vallese), altri partner Comuni di Riddes e Isérable, Autorità Cantonale Vallese (Etat du Valais - Service du développement territorial)

 

IL PROGETTO

Il progetto europeo “RiCoNET- Rigenerazione territoriale e Cooperazione per la governance transfrontaliera” è stato finanziato dall’Asse 5 - Rafforzamento della governance transfrontaliera del Programma di cooperazione Interreg V-A Italia-Svizzera 2014-2020 e vede come capofila italiano l’Università del Piemonte Orientale (Dipartimento di Studi per l’Economia e l’Impresa) e capofila svizzero l’HES-SO Valais Wallis, Istituto del Turismo. Tra i partner del progetto si annoverano: il Comune di Biella e IUSEFor Agenzia Formativa e gli svizzeri Etat du Valais, Service du développement territorial (SDT), il Comune di Isérables e il Comune di Riddes.

 

RiCoNET mira a rafforzare la governance transfrontaliera mediante un confronto di metodologie applicate nei due contesti territoriali. Gli ambiti interessati alla governance multilivello sono in particolare il comune piemontese di Biella e le municipalità vallesi di Riddes e Isérables. Il tema è la riqualificazione e la rigenerazione del territorio andando ad approfondire il vuoto normativo italiano e regionale sull’uso temporaneo degli spazi/luoghi non utilizzati e frutto della crisi del settore manifatturiero/industriale. Le attività di confronto si realizzeranno attraverso diverse metodologie: workshop, tavoli tematici di discussione e atelier di esplorazione territoriale. Il nuovo modello di governance sperimentato sarà replicabile in altri territori della cooperazione. Le azioni di formazione garantiranno il trasferimento delle competenze e dei processi agli operatori transfrontalieri (funzionari delle pubbliche amministrazioni e professionisti, artigiani e ordini professionali). Si definiranno dei Toolkit specifici sulla metodologia condivisa, sulla governance multilivello e sulla rigenerazione urbana e uso temporaneo degli spazi/luoghi non utilizzati a supporto delle Amministrazioni e adottabili oltre il termine del progetto. Infine la valutazione ed efficacia dell’impatto sociale, a conclusione delle attività, permetterà di procedere con eventuali manovre correttive dei modelli di governance sperimentati.

 

IL PROGETTO IN BREVE

 

PRIORITÀ D’INVESTIMENTO: promuovere la cooperazione giuridica e amministrativa e la cooperazione fra i cittadini e le istituzioni unitamente alla riqualificazione e rigenerazione del territorio transfrontaliero

OBIETTIVI E RISULTATI: accrescere la collaborazione, il coordinamento e l’integrazione tra Amministrazioni e portatori d’interesse per rafforzare la governance transfrontaliera dell’area e migliorare i processi di partecipazione degli stakeholder e della società civile

OBIETTIVO GENERALE:

Il progetto RiCoNET mira a rafforzare la governance transfrontaliera sui temi della riqualificazione e rigenerazione del territorio attraverso il confronto di metodologie applicate nei due contesti territoriali. Si definiranno dei Toolkit specifici a supporto dalle Amministrazioni utilizzabili per rispondere al vuoto normativo italiano e regionale con cui devono costantemente relazionarsi.

 

AMBITI D’INTERESSE:

-           Governance multilivello alla scala transfrontaliera e interistituzionale condivisione di approcci e metodologie di gestione amministrativa nel governo del territorio

-           Riqualificazione e rigenerazione del territorio transfrontaliero uso temporaneo degli spazi/luoghi non utilizzati e riappropriazione da parte della comunità locale

-           Azioni di rafforzamento della concertazione italiana e svizzera coinvolgimento della società civile e dei portatori d’interesse attraverso dei percorsi di progettazione partecipata

-           Valutazione ed efficacia della governance multilivello e della riqualificazione e rigenerazione e possibili manovre correttive

 

RISULTATI IN SINTESI:

la divulgazione delle attività, il rafforzamento della governance transfrontaliera attraverso l’analisi degli approcci e metodologie utilizzate nel territorio italiano e svizzero e la riqualificazione e rigenerazione del territorio transfrontaliero, la formazione degli operatori e il trasferimento delle competenze e dei processi.

Le singole attività progettuali prevedono la definizione dei Toolkit specifici sulla metodologia condivisa, sulla governance multilivello e sulla rigenerazione urbana dell’uso temporaneo degli spazi/luoghi non utilizzati a supporto dalle Amministrazioni locali. Le azioni transfrontaliere di confronto si realizzeranno attraverso metodologie differenti: workshop di progettazione partecipata, tavoli tematici di discussione.

Il modello innovativo di governance multilivello sarà replicabile in altri contesti. Le azioni di formazione garantiranno il trasferimento delle competenze e dei processi agli operatori transfrontalieri (funzionari delle pubbliche amministrazioni e professionisti, artigiani e ordini professionali). Infine la valutazione ed efficacia dell’impatto sociale al termine delle attività permetterà di adottare delle eventuali manovre correttive dei modelli di governance sperimentati.

 

CREAZIONE DEL LIVING LAB DI PROGETTO

Il Living Lab RiCoNET. Tale piattaforma si configura come un laboratorio telematico di ricerca delle soluzioni, un vero e proprio spazio interattivo per stimolare la co-progettazione attraverso un ecosistema di open innovation.

La sperimentazione di un modello di governance e di co-creazione transfrontaliera ha l’obiettivo di:

  • implementare connessioni sociali digitali e network esistenti;
  • rafforzare la cooperazione transfrontaliera;
  • condividere strategie e rilevare i fabbisogni delle comunità locali in materia di rigenerazione territoriale;
  • coinvolgere i portatori d’interesse nel percorso di elaborazione del regolamento e/o patto di collaborazione sui beni comuni.

Il Living Lab RiCoNET rappresenta, infatti, un «contenitore» multimediale e un laboratorio digitale diffuso, grazie ad un’architettura informatica composta da diverse sezioni multi-tematiche:

  • un’area (ad accesso libero) attraverso cui consultare informazioni relative ai partner di progetto, ai destinatari delle attività, ai prodotti realizzati, ai risultati attesi e agli eventi pubblici;
  • uno spazio (consultabile previa registrazione e accreditamento) all’interno del quale sono fruibili la sezione di esplorazione territoriale, il forum, l’indagine campionaria e la call conference.

 

 

Il forum di discussione rappresenta lo spazio interattivo per facilitare il dialogo transfrontaliero e favorire la creazione di una community RiCoNET, promuovendo una società inclusiva su diverse tematiche d’interesse collettivo, tra cui: rigenerazione urbana/individuazione di spazi/luoghi per parte svizzera e italiana; esperienze metodologiche di governance; aspetti normativi.

L’indagine campionaria telematica è finalizzata a valutare il punto di vista della società civile su aspetti riguardanti la rigenerazione territoriale e la gestione dei beni comuni, intercettando soggetti non direttamente coinvolti dalle attività di progettazione partecipata.

La sezione dell’esplorazione territoriale permetterà agli utenti di consultare le mappe interattive, contenenti la geolocalizzazione dei siti potenziali di riqualificazione urbana e le informazioni sugli edifici, sulla loro identità e la loro storia.

 

LINK DI ACCESSO AL LIVING LAB:

WWW.RICONET.EU